::.. Pagina Iniziale ..::
- L'Editoriale del mese
- Scrivi al Direttore
:: Benito Mussolini ::
- Introduzione- Biografia- Fotografie- Discorsi- Video- L'ultima intervista- La Morte del Duce- Il Testamento:: Il Fascismo ::- Introduzione- La Storia del Fascismo- Dottrina- I Programmi- I Personaggi- Frasi e Motti- La Propaganda- Il Confino- Storia II° Guerra Mondiale- Gli Speciali sul Fascismo- La Tragedia delle Foibe- Scritti da voi:: Area Download ::- Mp3 Canti Fascisti- Sfondi e Suonerie- Calendario Duce:: Area Interattiva ::- Benito Mussolini Forum- Chat Ilduce.net- Newsletter- Collabora al sito- I nostri sondaggi:: Altre Sezioni ::- Le nostre Recensioni- Il Pensiero di Dagonavy- Esclusive Ilduce.net- Parlano di noi- Eventi- Chi Siamo- Siti Amici


"...finché la mia stella brillò, io bastavo per tutti; ora che si spegne, tutti non basterebbero per me. Io andrò dove il destino mi vorrà, perché ho fatto quello che il destino mi dettò.."
- - - -

"I fascisti che rimarranno fedeli ai principi, dovranno essere dei cittadini esemplari. Essi dovranno rispettare le leggi che il popolo vorrà darsi e cooperare lealmente con le autorità legittimamente costituite per aiutarle a rimarginare, nel più breve tempo possibile, le ferite della Patria"
- - - -
"..Stalin è seduto sopra una montagna di ossa umane. E' male? Io non mi pento di aver fatto tutto il bene che ho potuto anche agli avversari, anche ai nemici, che complottavano contro la mia vita"

  Pagina Iniziale  Preferiti  Forum

 

 Fai conoscere Ilduce.net ai visitatori del tuo blog o del tuo sito. Scarica i nostri loghi e banner e diffondili sul tuo sito e/o blog.

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il 25 Luglio dell'Italia
di Giuseppe Minnella

Questo articolo è pubblicato anche su www.GiuseppeMinnella.org - il blog del direttore de Ilduce.net - Seguimi anche su Facebook e Twitter . Clicca!

 

E' la prima volta che scrivo un editoriale per il 25 Luglio. Una data che ha diversi significati: per alcuni rappresenta la fine della dittatura per altri la giornata del tradimento per antonomasia.
Una cosa è certa: il 25 Luglio 1943 cade Mussolini e con lui il fascismo (e non viceversa, si faccia attenzione!)

Mussolini era il fascismo e dunque caduto il capo, il creatore, l'ispiratore le migliaia di marionette in giro per l'Italia con divisa e fez null'altro potevano fare se non cadere a loro volta. Se il Fascismo-Mussolini era riuscito in 20 anni a cambiare il paese riformandolo ed innovandolo, il fascismo-Regime, il partito, era solo e soltanto un castello di sabbia in attesa del vento che lo avrebbe spazzato via.
L'anomalia italiana è tanto più assurda se pensiamo che quel "vento" ha la propria origine proprio dentro al fascismo! E' infatti proprio il Gran Consiglio che con la sfiducia a Mussolini pone fine alla dittatura. Domanda che dunque sorge spontanea: che dittatura è quella che pone autonomamente fine a se stessa senza interventi dall'esterno? Un interrogativo a cui si tenta ancora di dare risposta dopo 70 anni.
Evidentemente se la risposta non c'è il motivo deve essere ricercato alla base di partenza totalmente equivoca. Quale? Il definire il Fascismo una dittatura appunto. Non vogliamo però inserirci in questa selva oscura che lasciamo a costituzionalisti ed illuminati scienziati della democrazia nostrana.

Una pagina di quelle che seguiamo su facebook titola "25 Luglio: festa del sincero spirito italiano".
Si tratta ovviamente di un titolo ironico atto a descrivere l'animo vigliacco del popolo italiano che in quella giornata esplose in manifestazioni di giubilo contro quel Duce che tanto aveva loro dato.
E cosi mentre i soliti soloni dell'antifascismo narrano di un popolo felice di essersi liberato di Mussolini e del fascismo (fino al giorno prima le tessere del PNF superavano i 21 milioni!) io ho sempre interpretato quelle manifestazioni come la gioia per averla di nuovo fatta franca in quanto il popolo aveva inteso l'arresto del Duce come la fine della guerra e dei sacrifici. Illusi.

E in tutto ciò i gerarchi, i fascisti cosiddetti di primordine che fine fecero?
I più parteciparono alla gara di chi strappava prima la spilla del partito di dosso. Non proprio uno spettacolo edificante.

Da allora 70 anni di acqua è passata sotto i ponti ma il "mutevolissimo spirito degli italiani" è tutt'altro che cambiato: sempre pronti a cambiar bandiera ad ogni alito di vento. Oggi assistiamo ad un nuovo 25 luglio, quello in cui termina il mito di un'Italia benestante, ricca, prosperosa.
Il Fascismo ha dato molte risorse all'Italia, infrastrutture, leggi, giovani generazioni istruite, aziende statali strategiche che hanno consentito al paese di diventare ricco ed avanzato. Purtroppo settant'anni di immobilismo, di ladrocinio politico, di inutile legiferazione, di corruzione, hanno vanificato il vantaggio che il nostro paese aveva nei confronti del resto del mondo e cosi pian piano, come quel pilota di formula uno a cui la macchina non va più avanti, assistiamo inermi a diversi sorpassi senza poter opporre alcuna resistenza.
E intanto mentre le imprese chiudono e il paese muore di fame in Parlamento si discute il decreto del FARE (schifo, aggiungiamo noi).

Buon 25 Luglio Italiani. Ve lo meritate proprio.

Giuseppe Minnella - Direttore Ilduce.net

continua a seguire il nostro direttore su www.GiuseppeMinnella.org

Archivio Editoriali dall'Agosto 2012

Titolo Editoriale

Data di pubblicazione

Per l'Italia: smettere di avere paura!

 11 Marzo 2013

Politici Italiani: arrestateli tutti!

 26 Settembre 2012

Le Astronavi del Fascismo

 29 Agosto 2012

In Marcia da 90 anni!

28 Ottobre 2012

Berlusconi nel paese delle "ovvietà negate"

29 Gennaio 2013

Le Menzogne sul Fascismo

29 Maggio 2013

 

SCRIVI LA TUA OPINIONE REGISTRANDOTI AL FORUM de ILDUCE.NET

Durante il mese potrete mantenere i contatti con la redazione attraverso questi indirizzi e-mail:
Redazione centrale: info@ilduce.net
Redazione distaccata: redazione@ilduce.net

 

[Duce] [Fascismo] [Forum] [Chat] [Newsletter] [Scrivici] [Sfondi e Suonerie]
[
Storia] [Frasi e Motti] [Chi Siamo] [Personaggi] [Siti Amici] [Recensioni] [Sostieni Ilduce.net]


Copyright © 2001 - 2008 Giuseppe Minnella - Contatti: Info@ilduce.net -

Dichiarazione ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62.
Questo sito non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare".
Gli aggiornamenti consistono in migliorie/approfondimenti a quanto già pubblicato