ULTIMI AGGIORNAMENTI:

La Tragedia delle Foibe

banner

Ilduce.net è stato tra i primi siti internet a parlare delle Foibe. Era il lontano 2001 quando una sezione del sito venne interamente dedicata alla divulgazione dell’Olocausto degli Italiani di Friuli, Venezia Giulia, Fiume, Istria e Dalmazia. Ancora oggi tanti silenzi aleggiano attorno agli eccidi perpetrati dai titini e dai partigiani italiani nelle zone di confine con la Jugoslavia. E fu solo all’eroica resistenza della X° Flottiglia Mas e di tanti altri giovani soldati della Repubblica Sociale se parte di quelle zone, Trieste compresa, sono ancora italiane e tanta altra povera gente non è perita nelle fosse carsiche. Fino a quando molti di quegli assassini italiani e jugoslavi, tutt’ora in vita, non saranno periti, poca  luce verrà fatta sugli elementi della strage.

Ad oggi per quanto riguarda la ricerca storica si è fatto davvero molto poco. Le cifre di esuli ed infoibati sono estremamente approssimative (350 mila gli esuli, 10 mila gli infoibati). Di certo c’è che le vittime sono molte di più delle 10 mila blaterate dalla storiografia ufficiale della quale c’è da fidarsi davvero ben poco (come questo sito testimonia tra l’altro). Lo Stato Italiano post-guerra ha gestito in maniera davvero vergognosa la vicenda degli esuli istriani e dalmati con un presidente della Repubblica, Sandro Pertini, che ha addirittura reso onore e baciato la bara dell’assassino di quella gente: il Maresciallo Tito. D’altronde tra assassini… Uno stato che ha abbandonato i propri cittadini ed invece ha pagato e continua a pagare pensioni di guerra a criminali spietati.

Inseriamo queste pagine come sottocategoria della storia della II guerra mondiale. Gli articoli che proponiamo sono gli stessi di quelli pubblicati nel lontano 2001 a cura del nostro collaboratore Roberto Goglia. 

foibe17

Inserisci un commento

Scroll To Top