::.. Pagina Iniziale ..::
- L'Editoriale del mese
- Scrivi al Direttore
:: Benito Mussolini ::
- Introduzione- Biografia- Fotografie- Discorsi- Video- L'ultima intervista- La Morte del Duce- Il Testamento:: Il Fascismo ::- Introduzione- La Storia del Fascismo- Dottrina- I Programmi- I Personaggi- Frasi e Motti- La Propaganda- Il Confino- Storia II° Guerra Mondiale- Gli Speciali sul Fascismo- La Tragedia delle Foibe- Scritti da voi:: Area Download ::- Mp3 Canti Fascisti- Sfondi e Suonerie- Calendario Duce:: Area Interattiva ::- Benito Mussolini Forum- Chat Ilduce.net- Newsletter- Collabora al sito- I nostri sondaggi:: Altre Sezioni ::- Le nostre Recensioni- Il Pensiero di Dagonavy- Esclusive Ilduce.net- Parlano di noi- Eventi- Chi Siamo- Siti Amici


"...finché la mia stella brillò, io bastavo per tutti; ora che si spegne, tutti non basterebbero per me. Io andrò dove il destino mi vorrà, perché ho fatto quello che il destino mi dettò.."
- - - -

"I fascisti che rimarranno fedeli ai principi, dovranno essere dei cittadini esemplari. Essi dovranno rispettare le leggi che il popolo vorrà darsi e cooperare lealmente con le autorità legittimamente costituite per aiutarle a rimarginare, nel più breve tempo possibile, le ferite della Patria"
- - - -
"..Stalin è seduto sopra una montagna di ossa umane. E' male? Io non mi pento di aver fatto tutto il bene che ho potuto anche agli avversari, anche ai nemici, che complottavano contro la mia vita"

  Pagina Iniziale  Preferiti  Forum

 

 Fai conoscere Ilduce.net ai visitatori del tuo blog o del tuo sito. Scarica i nostri loghi e banner e diffondili.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nessuno al mondo è stato capace più di Benito Mussolini a racchiudere il proprio pensiero in poche e semplici parole diventati poi dei veri e propri dogmi per il fascismo. Molti di questi motti hanno caratterizzato cosi il regime fascista tanto da essere scolpiti su edifici pubblici, capannoni agricoli, case private. Ma alla fine la sua capacità di sintesi, più che ad inspirare modelli di comportamento, è stata ridotta a semplice retorica.
Ecco alcuni delle più famose frasi e motti del regime.

 


- Meglio vivere un giorno da leone, che cento anni da pecora.
- Chi si ferma è perduto.

- Meglio morire in piedi, che vivere una vita in ginocchio.
- Se avanzo seguitemi, se indietreggio uccidetemi, se mi uccidono vendicatemi.
- Nessun fenomeno al mondo può impedire al sole di risorgere.
- Fedeltà è più forte del fuoco.
-
Pronti, ieri, oggi, domani al combattimento per l'onore d'Italia.
- Libro e moschetto Fascista perfetto.
-
Me ne frego.
- Fino alla vittoria.
- Molti nemici, molto onore.
- Le radici profonde non gelano mai.
- O con noi o contro di noi.
- Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare.
- Siam fatti così!
- L'Ardito della "M U T I" serve, combatte e muore per l'Italia, per il - Duce, per il Fascismo.
- Non siamo gli ultimi di ieri ma i primi del domani.
- Meglio lottare insieme che morire da soli.
-
Non basta essere bravi bisogna essere i migliori.
- Anche se tutti, noi no!
- Ardisco ad ogni impresa
- Beffo la morte e ghigno
- Bisogna volere. Fortemente volere!
- Chi osa vince!
- Dio Patria. Ogni altro affetto, ogni altro dovere vien dopo.
- Fate le glorie del passato siano superate dalle glorie dell'avvenire.
-
Fermarsi significa retrocedere.
- La cinematografia è l'arma migliore
- Italia agli italiani


- In alto i cuori
-
Io mi vanto sopratutto di essere un rurale
- L'archietettura è la sintesi di tutte le arti
-
La disciplina deve cominciare dall'alto se si vuole che sia rispettata in basso
- Lavoratore, ricorda che anche tu sei soldato, che il tuo lavoro è la tua trincea
- L'Italia fascista può se necessario portare oltre il suo tricolore, abbassarlo mai
- Marciare, non marcire!
- Nessuno ha potuto fermarci...nessuno ci fermerà!
- Noi siamo sempre domani
- Noi tireremo dritto!
- Non è permesso a nessuno di vivere su quello che fu fatto da altri prima di noi. Bisogna che noi creiamo
-
Senza sforzo, senza sacrificio e senza sangue nulla si conquista nella storia
- Ringrazia ogni giorno devotamente Dio perchè ti ha fatto italiano
- Quella che chiamano la mia "dittatura" è basata su molto entusiasmo popolare
- PANE, lo so, per averlo provato, che cosa vuol dire la casa deserta ed il desco nudo
- Oggi non ci sono più italiani di ponente o di levante, del continente
o delle isole: ci sono soltanto degli italiani
- Si stava meglio quando si stava peggio
- Siamo quelli che siamo
- Solo dall'armonia costituita dai tre principi: capitale, tecnica, lavoro
vengono le sorgenti della fortuna

- Sposi della vita, amanti della morte
- Una maschia gioventù con romana volontà combatterà...
-
Vincere e vinceremo!
- Vado verso il popolo e sono col popolo per comunione d'intenti e di spirito
- Con le nostre macchine, come, soprattutto, col nostro popolo e con la nostra fede, andremo sicuramente verso la vittoria.
- Il contadino deve rimanere fedele alla terra, dev'essere orgoglioso di essere contadino, fiero di lavorare il suo campo.
-
Il fascismo è l'uguaglianza verace e profonda di tutti gli individui di fronte al lavoro e alla nazione
- Il fascismo femminile che si raccoglie intorno ai nostri gagliardetti è destinato a scrivere una storia splendida, a lasciare tracce memorabili, a dare un contributo sempre più profondo di passione e di opere al fascismo italiano
- Il popolo italiano ha creato col suo sangue l'Impero. Lo feconderà col suo lavoro e lo difenderà contro chiunque e con le sue armi
- Il valore di un popolo non viene determinato solo dalle vittorie in guerra, ma esse sono il fondamento del suo valore .
- Mentre in tante parti del mondo tuona il cannone, farsi delle illusioni è follia, non prepararsi è delitto. Noi non ci illudiamo e ci prepariamo.


- Tutti i nodi furono tagliati dalla nostra spada lucente e la vittoria africana resta nella storia della Patria, integra e pura, come i Legionari caduti e superstiti la sognavano e la volevano.
- Tutte le leggi umane, non quelle divine, sono il risultato di uno sforzo di uomini. Altri uomini vengono, modificano, aboliscono, perfezionano. Non ci vuole nulla ad abolire. Distruggere è facile, ma ricostruire è difficile.
- Noi siamo caduti e ci siamo rialzati parecchie volte.
E se l'avversario irride alle nostre cadute, noi confidiamo nella nostra capacità di risollevarci. In altri tempi ci risollevammo per noi stessi, da qualche tempo ci siamo risollevati per voi, giovani, per salutarvi in piedi nel momento del commiato, per trasmettervi la staffetta prima che ci cada di mano, come ad altri cadde nel momento in cui si accingeva a trasmetterla.
Accogliete dunque, giovani, questo mio commiato come un ideale passaggio di consegne. E se volete un motto che vi ispiri e vi rafforzi, ricordate: Vivi come se tu dovessi morire subito. Pensa come se tu non dovessi morire mai. - Giorgio Almirante -

- Dovete sopravvivere e mantenere nel cuore la fede.
Il mondo me scomparso, avrà bisogno ancora dell'idea che è stata e sarà la più audace, la più originale e la più mediterranea ed europea delle idee. La storia mi darà ragione..
- Se un uomo non è disposto a correre qualche rischio per le sue idee,
o le sue idee non valgono nulla o non vale niente lui. - Ezra Pound -
 

 

 

[Duce] [Fascismo] [Forum] [Chat] [Newsletter] [Scrivici] [Sfondi e Suonerie]
[
Storia] [Frasi e Motti] [Chi Siamo] [Personaggi] [Siti Amici] [Recensioni] [Sostieni Ilduce.net]


Copyright © 2001 - 2008 Giuseppe Minnella - Contatti: Info@ilduce.net -

Dichiarazione ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62.
Questo sito non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare".
Gli aggiornamenti consistono in migliorie/approfondimenti a quanto già pubblicato