::.. Pagina Iniziale ..::
- L'Editoriale del mese
- Scrivi al Direttore
:: Benito Mussolini ::
- Introduzione- Biografia- Fotografie- Discorsi- Video- L'ultima intervista- La Morte del Duce- Il Testamento:: Il Fascismo ::- Introduzione- La Storia del Fascismo- Dottrina- I Programmi- I Personaggi- Frasi e Motti- La Propaganda- Il Confino- Storia II° Guerra Mondiale- Gli Speciali sul Fascismo- La Tragedia delle Foibe- Scritti da voi:: Area Download ::- Mp3 Canti Fascisti- Sfondi e Suonerie- Calendario Duce:: Area Interattiva ::- Benito Mussolini Forum- Chat Ilduce.net- Newsletter- Collabora al sito- I nostri sondaggi:: Altre Sezioni ::- Le nostre Recensioni- Il Pensiero di Dagonavy- Esclusive Ilduce.net- Parlano di noi- Eventi- Chi Siamo- Siti Amici


"...finché la mia stella brillò, io bastavo per tutti; ora che si spegne, tutti non basterebbero per me. Io andrò dove il destino mi vorrà, perché ho fatto quello che il destino mi dettò.."
- - - -

"I fascisti che rimarranno fedeli ai principi, dovranno essere dei cittadini esemplari. Essi dovranno rispettare le leggi che il popolo vorrà darsi e cooperare lealmente con le autorità legittimamente costituite per aiutarle a rimarginare, nel più breve tempo possibile, le ferite della Patria"
- - - -
"..Stalin è seduto sopra una montagna di ossa umane. E' male? Io non mi pento di aver fatto tutto il bene che ho potuto anche agli avversari, anche ai nemici, che complottavano contro la mia vita"

  Pagina Iniziale  Preferiti  Forum

 

 Fai conoscere Ilduce.net ai visitatori del tuo blog o del tuo sito. Scarica i nostri loghi e banner e diffondili.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Indice P-Z

 

Per Te sarò tenente

Non disponibile

Rataplan delle camicie nere


Rarataplan,Rarataplan, Rarararataplan,
L’adunata squilla là davanti al mare stupisce il mondo,
il Duce dice che noi diverremo rito,
senza paura finchè il nemico non sia sconfitto e al sole splenda il tricolor,
al commando tutta l’arma deponta col cuore in festa,
i battaglioni van marciando a cento a cento,
per le via d’Italia puntuali in festa vessili al vento sul petto i segni del valor,

Eja Eja alalà, Eja Eja alalà, 
arrita e fiera camicia nera,
Eja Eja alalà, Eja Eja alalà,
laggiù sul mar un segno a far il Duce vincerà! 

Rarataplan,Rarataplan, Rarararataplan,
O tribù di schiavi a suonata nuova della riscossa,
spezzate tutti le catene der selvaggio,
esultando issate su tutti gli alberi del villaggio il Tricolor di libertà,
porterà l’Italia la sua giustizia e il suo diritto,
e l’armi vi serviran all’indice del riscatto,
consacrando in faccia all’Europa in testa con un nuovo patto l’amor di fede e civiltà,

Eja Eja alalà, Eja Eja alalà,
arrita e fiera camicia nera,
Eja Eja alalà, Eja Eja alalà,
laggiù sul mar un segno a far il Duce vincerà!

Rarataplan,Rarataplan, Rarararataplan,
Ma la gente avara si prese invidia dell’ardimento,
non ci permise di esser giusti ed esser forti,
dimenticando d’un tratto i seicentomila morti pensò l’Italia umiliar,
la Nazione allora si strinse intorno al Duce invinto, 
gli disse in orgogli viva i sacrifici orrendi,
noi ti diamo il sangue ti diamo l’oro tu devi e prendi noi non vogliamo indietreggiar,

Eja Eja alalà, Eja Eja alalà,
La nostra forza nessun la smorza, 
le sanzioni alalà, le sanzioni alalà,
non posson far che raddopiar la nostra volontà!

Il Duce le vincerà!

Saluto al Duce

Non disponibile

Silenzio fuori ordinanza

Amor te ne vai
E tanto triste e tu lo sai
Che giorni inutili
Vivrò pensando a te.
Darei la vita per averti
Sempre qui vicino a me
Come una voce
Che ormai conosco già.
Questo silenzio
Di te mi parlerà,
Nulla potrebbe cambiar
Anche se devo aspettar.
Come una voce che ormai conosco già,
Questo silenzio di te mi parlerà.
Amor te ne vai, ma tornerai ancor
Buona notte amore
Ti vedro nei miei sogni
Buona notte a te che sei lontano

Stornelli Neri

Se prenderemo il Negus Glie ne farem di belle
Se lui farà il testardo Noi gli farem la pelle
Dai dai dai l'abissino vincerai Se l'abissino è nero
Gli cambierem colore A colpi di legnate
O gli verrà il pallor Dai dai dai l'abissino vincerai
Il general De Bono ci ha detto in confidenza
se prenderemo il Negus ci manderà in licenza
Dai dai dai l'abissino vincerai Orsi facciamo in coro
Una gran preghiera Su manda in Abissinia
Pure anche Carnera Dai dai dai l'abissino vincerai
Io parto per l'oriente E vado in Abissinia
E a tutti i nemici Farò la permanente
Dai dai dai l'abissino vincerai Se il Negus non risponde
E all'armi fa l'appello Noi gli farem gustar
L'antico manganello Dai dai dai l'abissino vincerai
E' una nazione grande Che ha molti quattrini
Noi in compenso a Roma Abbiamo Mussolini
Dai dai dai l'abissino vincerai

Vado Vinco e Torno

Ho appena il tempo di darti un bacio bambina mia non è più come ieri,
m’hanno assegnato al servo Bersaglieri vado alla celere è un grande onor,
ti dò una piuma del mio cappello è questo il segno di un grande amor,

Aspetta mia bambina il nostro giorno,
vado, vinco e torno,
un sogno mi accarezza delizioso,
vinco, torno e sposo,
prepara un bel vestito da regina presto sarai sposina,
devi aspettare senza tremare certo quel giorno vien,
ti lascio il cuore tutto il mio amore ti voglio tanto ben,

Non esser triste bellezza mia sorridi e canta che ti farà piacere,
puoi dirlo a tutti amo un bersagliere che va a combattere e vincerà,
vinceremo lo giuro amore il Tricolore trionferà,

Aspetta mia bambina il nostro giorno,
vado, vinco e torno,
un sogno mi accarezza delizioso,
vinco, torno e sposo,
prepara un bel vestito da regina presto sarai sposina,
devi aspettare senza tremare certo quel giorno vien,
ti lascio il cuore tutto il mio amore ti voglio tanto ben!

Vincere

Temprata da mille passioni
la voce d'Italia squillò!
"Centurie, coorti, legioni,
in piedi che l'ora suono"!
Avanti gioventù!
Ogni vincolo, ogni ostacolo superiamo,
spezziam la schiavitù
che ci soffoca prigionieri del nostro Mar!

Vincere! Vincere! Vincere!
E vinceremo in terra, in cielo, in mare!
E' la parola d'ordine
d'una suprema volontà'!
Vincere! Vincere! Vincere!
Ad ogni costo, nessun ci fermerà'!
I cuori esultano,
son pronti a obbedir,
son pronti lo giurano:
o vincere o morir!

Elmetto, pugnale, moschetto,
a passo romano si va!
La fiamma che brucia nel petto
ci spriona ci guida si va!
Avanti! Si oserà l'inosabile,
l'impossibile non esiste!
La nostra volontà è invincibile,
mai nessun ci piegherà!

Vincere! Vincere! Vincere!
E vinceremo in terra, in cielo, in mare!
E' la parola d'ordine
d'una suprema volontà
Vincere! Vincere! Vincere!
Ad ogni costo, nessun ci fermerà!
I cuori esultano,
son pronti a obbedir,
son pronti lo giurano:
o vincere o morir! 

 

 

[Duce] [Fascismo] [Forum] [Chat] [Newsletter] [Scrivici] [Sfondi e Suonerie]
[
Storia] [Frasi e Motti] [Chi Siamo] [Personaggi] [Siti Amici] [Recensioni] [Sostieni Ilduce.net]


Copyright © 2001 - 2008 Giuseppe Minnella - Contatti: Info@ilduce.net -

Dichiarazione ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n. 62.
Questo sito non è un "prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare".
Gli aggiornamenti consistono in migliorie/approfondimenti a quanto già pubblicato