ULTIMI AGGIORNAMENTI:

Archivio per il tag: guerra

Abbonati ai Feed

Bombardamenti mediatici e reali

profughi budapest

Bombardati dalle immagini, dalle trasmissioni radio e dagli articoli su profughi, migranti e clandestini (definizione politicamente scorretta): questa la quotidianità dei cittadini italiani ed europei, 24 ore al giorno. Sbarchi in Sicilia con centinaia di morti in mare, colonne interminabili di profughi dalla Turchia alla Germania via Balcani con soste (sgradite) in Ungheria. Folle mai viste nelle isole greche di ... Continua a leggere »

10 Luglio 1943, la Storia riequilibrata

sbarco in sicilia

Arriva il 10 luglio e, con esso, l’anniversario dello Sbarco del 1943 in Sicilia degli alleati. Fin da bambino,avendo avuto in famiglia un lontano parente (mai conosciuto e di cui non faccio il nome non avendo consultato gli eredi) decorato con medaglia d’argento “alla memoria”, mi ero reso conto che qualcuno si “era battuto” in difesa della Patria. Questo malgrado ... Continua a leggere »

La Dichiarazione di Guerra del 10 Giugno 1940

dichiarazioneguerra10giugno1940

In una piazza Venezia gremita di folla entusiasta prende vita il discorso più importante del Duce: quello senza il quale ancora oggi sarebbe venerato da gran parte del popolo italiano. Inizia in quel giorno, il 10 giugno del 1940, la fine del Fascismo. E’ il discorso con cui l’Italia scende in campo nella seconda guerra mondiale. Roma, 10 Giugno 1940 ... Continua a leggere »

Discorso nel VII Anniversario della Vittoria

Il Duce durante un pausa dei suoi discorsi

Roma – 4 Novembre 1925 Sono 10 anni che noi viviamo il grande dramma della nazione che prende coscienza di se stessa. Questo dramma comincia nel 1915, comincia con la neutralità; quando la guerra percorse come una folgore improvvisa gli orizzonti del mondo. Tutti allora i cittadini furono d’accordo nella neutralità, ma i più intelligenti e i più animosi compresero ... Continua a leggere »

RAY MOSELEY – Ciano, l’ombra di Mussolini

La copertina

© 2000 Arnoldo Mondadori Editore S.p.a. Milano Oscar Storia Mondadori 2002 - Descrizione a ultima pagina: Giovane diplomatico amante del bel mondo, Galeazzo Ciano aveva sposato nel 1930 Edda Mussolini, la figlia prediletta del duce. Per lui questo era stato l’inizio di una carriera folgorante che lo aveva portato a soli trentatrè anni, a diventare ministro degli Esteria e delfino ... Continua a leggere »

Dino Grandi (1895-1988)

"Sono stato vicino a Mussolini [...] l'ho attaccato, ma sempre alla luce del sole. Gli ho voluto bene, e anche lui me ne voleva".

Uno degli uomini più importanti e controversi del secolo XX: costruttore e organizzatore del Fascismo, artefice del prestigio Italiano all’estero e del rinnovamento dei codici giuridici Italiani, eroe di guerra, ma primo responsabile del cosiddetto tradimento del ’43. Odiato nel dopoguerra tanto dai rossi quanto dai reduci Repubblicani, trascurato dalla storiografia ufficiale, ebbe in realtà una vita oggettivamente non comune, ... Continua a leggere »

La Guerra Italo-Giapponese

Delegazione giapponese in visita al Duce durante la RSI

Uno dei pochi giornalisti per il quale nutrivo una certa stima era Sergio Romano, tanto che riportai un suo pensiero nella presentazione di un mio libro, pensiero che riporto qui di seguito: “Se il fascismo era davvero, come gli alleati avevano sostenuto per meglio vincere la guerra, una sorta di incarnazione satanica, un ‘male’ generato dal male, nessuna potenza vincitrice ... Continua a leggere »

ARRIGO PETACCO – La nostra Guerra 1940-1945

La copertina

© Arnoldo Mondadori Editore S.p.A., Milano – Oscar Storia Mondadori. ” In tempo di guerra la verità  è così preziosa che bisogna nasconderla dietro una cortina di bugie” ha scritto W. Churchill. E sulla seconda guerra mondiale di bugie ne sono state dette molte, ora per proteggere autentici segreti militari, ora per occultare responsabilità politiche, complicità, doppi giochi e tradimenti. ... Continua a leggere »

Paul Gentizon: alfiere di un ideale.

Paul Gentizon

A ricordo e ad onore del più grande giornalista Svizzero *di Filippo Giannini Abbiamo ricevuto una mail dalla Signora Ada Wild, figlia del più noto giornalista e storico svizzero, che ci invita a ricordare il padre su “Il Popolo d’Italia”. Chi scrive queste note è un amante della storia (non, quindi, uno storico) e un dilettante scrittore, di conseguenza, accettare ... Continua a leggere »

Scroll To Top