ULTIMI AGGIORNAMENTI:

Archivio per il tag: partigiani

Abbonati ai Feed

Ilduce.net da Elena Curti: la figlia di Benito Mussolini

Elena Curti e il nostro direttore Giuseppe Minnella

E’ ancora l’alba del 28 ottobre 2015 quando partiamo da Reggio Calabria alla volta di Acquapendente, un piccolo paesino in provincia di Viterbo situato al confine tra Lazio, Umbria e Toscana. Tante ore di viaggio e tantissima pioggia prima di raggiungere questo remoto paesino del Lazio immerso tra le campagne e a cui si arriva dopo aver percorso una strada ... Continua a leggere »

70 anni senza Benito Mussolini. E’ giunta l’ora della verità!

ducedit

Nel momento in cui scriviamo questo articolo a Reggio Calabria impazza la polemica: la messa organizzata, come ogni anno in una nota chiesa cittadina, in memoria di Benito Mussolini è stata annullata dalla curia dopo le proteste di alcuni dirigenti del Partito Democratico Sovietico. Ovviamente il “sovietico” è una nostra aggiunta che però calza a pennello a tali signori. Non vogliamo ... Continua a leggere »

Boldrini e partigiani: a rispondervi è la storia!

boldrini dux

Per rendere un paragona: sparare sulla Croce Rossa, per quanto infamante, sarebbe comunque meno umiliante dello scrivere un editoriale sull’ennesima boutade del presidente della Camera (presidente e non presidentessa, vocabolo inventato, e scritto volutamente in minuscolo) Laura Boldrini. Lo faccio in quanto richiestomi dalle decine di e-mail giunte in redazione in questi giorni e dopo i tanti messaggi sui social ... Continua a leggere »

25 Aprile? Per noi è Lutto nazionale!

bandiera_rsi

Il 25 Aprile del 1945 l’Italia è stata liberata? Liberata da cosa? Dagli onesti? Dagli idealisti? Da chi mantiene la parola data? Forse si, è stata liberata proprio da costoro. E’ da quel 25 Aprile 1945 che l’Italia vive sotto la prigionia di ladri, delinquenti, affamatori di popoli, di politici corrotti e arraffoni ingordi. Guardiamola l’Italia di oggi: un’Italia dove i diritti ... Continua a leggere »

8 Settembre 1943: Anch’io voglio dire la mia

armistizio

Breve storia di uno “sporchissimo affare” di Filippo Giannini   Leggo e trascrivo: <NAPOLITANO CELEBRA L’8 SETTEMBRE> – (Ansa) ROMA 8 Settembre – Il Presidente Giorgio Napolitano ha reso omaggio ai caduti della Liberazione durante le celebrazioni per l’8 settembre. Tra gli 87 mila caduti (?) nella Liberazione – ha sottolineato Napolitano – ci sono stati tanti partigiani e militari ... Continua a leggere »

Tito: il Killer

Tito

Quest’uomo, Josip Broz ( kumrovec, Croazia 1892 – Lubiana 1980 ) meglio conosciuto col soprannome di Maresciallo Tito, è il responsabile principale del genocidio di milioni di persone! Eppure, oggi, viene ricordato come un patriota, come una persona da imitare. Nel 1980, ai suoi funerali, oltre alle autorità italiane, c’erano le più alte cariche dei paesi di mezzo mondo. Quest’uomo, ... Continua a leggere »

Foibe: un sopravvissuto della Repubblica Sociale

Pavolini passa in rassegna un reparto di Brigate Nere

Questo speciale è dedicato ai morti italiani dimenticati, ai sopravvissuti mai ascoltati, alla storia non ancora insegnata, alla memoria di tutti: vinti e vincitori, nonni, padri, figli e nipoti. Ilduce.net pubblica questa intervista per gentile concessione degli autori di Italynews. A raccontarcela è Gino Brambilla un uomo che ha dedicato tutta la sua vita agli ideali di Patria, Onore, e ... Continua a leggere »

Italiani in Grecia dopo l’8 Settembre

1944 - Aracova

Dalle memorie di un reduce LA SITUAZIONE IN GRECIA DOPO L’8 SETTEMBRE Dopo l’armistizio dell’8 settembre firmato tra l’Italia e gli Alleati, in Grecia molti reparti del regio esercito consegnarono le armi ai partigiani comunisti; l’intera divisione Pinerolo, comandata dal generale Infante, passò dalla parte dei partigiani con tutti i suoi uomini e l’equipaggiamento, venendo poi disarmata e gli uomini ... Continua a leggere »

La Brigata Nord-Africana

brigatanordafricana2

di Chris Chatelet VOLONTARI ARABI IN FRANCIA Gli sforzi dei tedeschi nel reclutamento di manodopera magrebina(1) in Francia diedero dei buoni risultati. L’Organizzazione Todt riuscì a reclutare circa 18.000 arabi per le sue unità incaricate della produzione militare così come molti altri servirono come Hiwis (Hilfswillige, volontari ausiliari) nelle formazioni militari tedesche in Francia. La disponibilità magrebina a collaborare con ... Continua a leggere »

Scroll To Top